Home → Blog
Siriofin S.p.A. - Nulla è più concreto di ciò che vuoi realizzare

BTP Futura dal 06 luglio: guadagni e sostieni il Paese

BTP Futura 2020 i titoli di stato con i quali guadagni e sostieni la ripresa del paese italia

BTP Futura 2020, mancano ormai pochissimi giorni al giorno di apertura per la sottoscrizione dei nuovi Titoli di Stato che premiano la Fiducia dei piccoli risparmiatori e delle Famiglie che vogliono credere e investire nel Futuro dell’Italia.

Oggi sono stati comunicati i tassi di interesse minimi stabiliti che verranno garantiti con 3 diverse cedole crescenti nel corso dell’intera durata del titolo.

In quest’articolo chiariremo:

  • cosa sono i BTP Futura e a chi si rivolgono;
  • come funzionano;
  • dove e come acquistarli;
  • e perché sono convenienti rispetto agli altri BTP.

BTP Futura 2030 cosa sono

BTP Futura in quest’ultimo periodo se ne parla molto.
Si tratta di una nuova tipologia di titoli di stato che dovranno finanziare la ripresa del nostro Paese nella fase post Covid 19.

Vengono emessi dallo Stato in vista della ripresa, a sostegno idel reddito dei risparmiatori e delle famiglie, del sistema sanitario e per tutelare i posti di lavoro di milioni di dipendenti in Italia.

“L’Italia che costruisce su basi più solide, l’Italia solidale che non lascia indietro nessuno, l’Italia produttiva che non si ferma mai”

Così recita lo spot ufficiale del Ministero dell’Economia e Finanze. Vedi lo spot completo!

BTP Futura come funzionano – caratteristiche e rendimento

I BTP Futura sono titoli di stato di durata decennale rivolti ai privati, quali: le famiglie e i piccoli risparmiatori.
Sono titoli emessi alla pari, a tassi fissi con ben tre cedole semestrali crescenti nel tempo, secondo il “sistema step-up” (scopri di cosa si tratta nel paragrafo successivo).

I tassi fissi minimi cedolari crescenti in tre tempi stabiliti dal Ministero di Economia e Finanze sono rispettivamente:

  • Primo Step (dal 01° – 4° anno): 1,15%;
  • Secondo Step (dal 5° – 7° anno): 1,30%;
  • Terzo Step (dall’ 8° – 10° anno): 1,45%.

Come per gli altri Titoli di Stato, anche questi nuovi BTP sono soggetti a una tassazione agevolata del 12,5% sui rendimenti – nessuna tassazione applicata invece in caso di successione.

Al momento della loro sottoscrizione – a partire da un ordine minimo di 1.000 euro – non viene applicata nessuna commissione.
Inoltre per chi mantiene i titoli fino alla scadenza dei 10 anni, inoltre è riconosciuto il così detto “Premio Fedeltà” che si va a sommare all’ultima cedola.

Il “Premio Fedeltà“, è un riconoscimento per la “fedeltà e fiducia”, quella dimostrata dai cittadini che decideranno di acquistare questi titoli, e partecipare in questo modo alla ripresa dell’Italia.

Tale premio sarà pari al tasso percentuale medio di crescita del PIL Nazionale che l’ISTAT registra nel corso dei 10 anni dalla sottoscrizione del titolo. Viene garantito un tasso minimo che varia entro un range tra l’1-3% del capitale investito.

Potrai decidere di cedere il tuo titolo prima della sua scadenza, rispettando quelle che sono le condizioni di mercato in quel momento.

Tassi fissi crescenti col “sistema Step-up”

Il sistema step up dei titoli di stato, prevede che i titoli seppur a tasso fisso prestabilito, prevedano una cedola variabile, che è destinata a crescere nel tempo. Tale variazione positiva nei casi dei BTP Futura è divisa in 3 step appunto, fiduciosi della ripresa del Paese.

Nel caso di questi nuovi BTP, le cedole vengono pagate ogni 6 mesi a un tasso minimo garantito che è destinato a crescere ogni step.

Questo lo rende un investimento più vantaggioso rispetto agli altri BTP dotato di una sola cedola.
Inoltre è meno soggetto a un’ipotetica riduzione del valore del mercato nel corso dell’intero periodo di durata del titolo.

Dove e quando acquistare BTP Futura

Dove:
I Titoli BTP Futura potranno essere acquistati on line su Piattaforma MOT – Mercato obbligazionario di Borsa Italiana, tramite il proprio sistema di Home Banking abilitato al Trading.
Ancora, rivolgendoti presso gli sportelli bancari o postali, purché tu abbia lì un conto titoli a tuo nome.

Quando:
E’ stato fissato un range temporale molto stretto per la sottoscrizione di questi nuovi titoli di stato.
Potrai sottoscrivere i BTP Futura solo a partire da Lunedì 06 (dalle ore 09.00 del mattino) fino a Venerdì 10 Luglio 2020 (alle 13.00 del pomeriggio).
Sempre se non decidono di chiudere prima la vendita!

Codice ISIN – Titoli BTP Futura

Il codice ISIN per l’acquisto dei BTP Futura è: IT0005415283.

A tutti gli strumenti finanziari presenti sul mercato, è attribuito un codice ISIN che sta per “International Securities Identification Number”.
Un codice identificativo univoco internazionale che si da agli strumenti finanziari per identificarli in maniera certa.

Qui trovi la FAQ messa a disposizione dal Ministero di Economia e Finanze per rispondere a tutti i quesiti da parte dei cittadini in merito ai nuovi titoli di stato.

Siriofin S.p.A. Società Finanziaria di Roma in zona Marconi, è tra le Finanziarie specializzate nei Prestiti non finalizzati:

  • Cessione del Quinto dello stipendio e della Pensione;
  • Delega di Pagamento.

Contattaci subito per il tuo Preventivo Gratuito e Senza Impegno al Numero Verde: 800929928 (dal lun. al ven. ore 09.00-13.00 e 14.00-18.00), scrivici via Mail: info@siriofin.it oppure compila il form di richiesta preventivo!

Prestiti per Pensionati INPS residenti all’estero con la Cessione del Quinto

Prestiti per pensionati INPS residenti all'estero. Due pensionati seduti di spalle su di una panchina con lo sguardo rivolto verso il mare su una spiaggia assolata con le palme nella località estera in cui hanno scelto di trasferirsi a vivere da pensionati

Prestiti per pensionati INPS, quando questi hanno deciso di vivere la loro vita all’estero. Un’opportunità possibile da cogliere al volo!

Che tu sia già in pensione o ci andrai prima o poi, scommettiamo che almeno una volta hai assaporato l’idea di goderti la pensione all’estero. Magari in una di quelle località sul mare, dove le temperature sono miti tutto l’anno e ti fanno sembrare di vivere sempre in vacanza.

Devi sapere che non sei il solo!
Sono sempre di più infatti gli italiani che arrivati all’età pensionabile decidono di trasferirsi fuori dal nostro Paese.

La Fuga delle Pensioni all’estero

Molti di loro ammettono tranquillamente che sarebbero rimasti nel loro paese se solo la vita e le tasse non fossero così salate.
In fondo non abbiamo nulla da invidiare agli altri in termini di buon cibo, natura, paesaggi e clima.

Un’occasione mancata per l’Italia che, oltre alla Fuga dei Cervelli assiste inesorabilmente anche alla Fuga delle Pensioni.

Le Motivazioni principali

Tra le motivazioni principali che spingono questi a lasciare l’Italia:

  • Costo della vita assai meno caro;
  • Tasse molto più basse;
  • Accordi che escludono la doppia tassazione della pensione, a favore di una tassazione fortemente ridotta;
  • Vivere in una realtà più a misura d’uomo, soprattutto per chi scappa dai grandi e caotici centri urbani;
  • Possibilità di accedere ugualmente a forme di prestiti per pensionati INPS come la Cessione del Quinto.

Eh si perché ci si può sempre trovare nelle condizioni in cui si ha bisogno di una liquidità aggiuntiva.
Soprattutto in vista di ricominciare una nuova vita!

Prestiti per Pensionati Inps con la Cessione del Quinto

Si. Tra i Prestiti per Pensionati INPS che possono richiedere chi ha deciso di trasferirsi all’estero, c’è la Cessione del Quinto.

Sulla Cessione del Quinto della Pensione e i suoi vantaggi abbiamo scritto parecchio (leggi l’articolo “La Cessione del Quinto conviene: vantaggi”). Molti ignorano però che la Cessione del Quinto è una particolare forma di prestito personale tutta italiana.

E’ un prodotto unico, tutto Italiano. Non la troverete negli altri Paesi.
Rientra tra i prestiti per pensionati INPS più richiesto, in quanto sicuro, veloce e garantito.
Semplice da richiedere e altrettanto da ricevere, anche se ci si è trasferiti fuori dai confini dell’Italia.

I Requisiti per accedere alla Cessione del Quinto INPS all’estero

Perché tu possa richiedere e ottenere un Prestito per Pensionati INPS sotto forma di Cessione del Quinto da un altro Paese, devi soddisfare alcune semplici condizioni.

I requisiti per accedere alla Cessione del Quinto INPS all’estero:

  • Essere titolari di pensione italiana, diversa da: pensione cointestata, pensione e assegni sociali, rendite INAIL, invalidità civile e sostegno al reddito;
  • Risiedere lì da almeno 12 mesi, ed essere iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero);
  • Avere meno di 80 anni d’età;
  • L’importo della pensione mensile al netto della rata di finanziamento deve essere pari o superiore al reddito minimo di sopravvivenza dignitosa di una persona (valore che cambia di anno in anno in base a diversi fattori);
  • Possedere un conto corrente in Italia o all’estero in cui viene accreditata la pensione italiana (quest’ultimo dal 2012 è un servizio affidato a City Bank in seguito a una gara comunitaria nel rispetto della normativa italiana ed Europea in materia di appalti pubblici).

Riparti con una nuova vita e un nuovo sogno nel cassetto!
Richiedi il tuo prestito INPS a pensionati sotto forma di Cessione del Quinto.

Siriofin S.p.A. Finanziaria di Roma è specializzata da oltre 20 anni nei Finanziamenti, in particolar modo nella Cessione del Quinto.

Contattaci al:
Numero Verde: 800 929928
Oppure Scrivici su info@siriofin.it.

Pensione di Reversibilità: ottieni liquidità immediata con la Cessione del Quinto

Coppia di anziani seduti di spalle su di una panchina in un parco in autunno. Pensione di reversibilità e spese improvvise, la soluzione è nella cessione del quinto ! Ottieni un prestito immediato con la tua pensione anche con la pensione di reversibilità.

Pensione di Reversibilità e Finanziamenti.

Dopo tanti anni passati assieme capita purtroppo che uno dei due coniugi venga a mancare.

Oltre alla dolorosa perdita della persona cara, ci si trova a doversi rimboccare le maniche e far fronte agli impegni e alle scadenze che la vita impone.
Le stesse incombenze che prima però si era in due ad affrontare e per questo facevano meno paura.

Ci si ritrova così molto spesso a fare fatica a far fronte a tutte le spese: le bollette, la spesa, le visite mediche.
Qualcosa va messo da parte per aiutare i figli, seppur grandi oramai risentono anche loro del precariato, del rincaro generale del costo della vita e arrancano.

Una situazione purtroppo condivisa da molti pensionati che dopo anni di lavoro e sacrificio possono contare solo su una modesta pensione, a cui si aggiunge una parte di quella del coniuge quando quest’ultimo viene a mancare.

Parliamo della pensione di reversibilità, quella che spetta agli eredi di colui che in vita era titolare di pensione INPS, oppure aveva maturato i requisiti per il pensionamento ma è scomparso prima.

A volte però non basta nemmeno quella per fronteggiare le spese, soprattutto quelle improvvise.
Cosa fare in questi casi? A chi rivolgersi?

Cessione del Quinto della Pensione di Reversibilità

Chi è titolare di una pensione di reversibilità e ha bisogno di liquidità immediata, può richiedere un Prestito di Cessione del Quinto.
La pensione di reversibilità infatti rientra tra le tipologie che hanno accesso a questa particolare forma di finanziamento, in quanto si tratta di un’entrata sicura e garantita.

A meno che – del trattamento pensionistico in questione – sia titolare oltre che il coniuge anche altri superstiti. Quali i figli o addirittura sia riconosciuta solo a questi ultimi.
In tal caso, non sarà possibile richiedere un prestito di Cessione del Quinto con la pensione di reversibilità.

Nel caso in cui il coniuge superstite è anch’esso pensionato, nel momento in cui fa la richiesta di prestito di Cessione, le due pensioni possono essere sommate assieme e concorrere all’importo sul quale calcolare il quinto dello stipendio cedibile. La somma di denaro che si può ottenere in prestito in questo caso sarà più elevata.

Volendo in quest’ultimo caso si potrebbe fare anche richiesta per ben due prestiti distinti.
Uno sulla pensione di reversibilità e l’altro sulla pensione INPS percepita dal coniuge superstite.

Quest’ultima soluzione però comporterebbe l’apertura di due pratiche distinte e doppie spese di gestione pratica.
Doppi interessi da restituire e l’accensione di ben due assicurazioni rischio vita. L’assicurazione rischio vita è presente obbligatoriamente nel contratto di Cessione del Quinto a garanzia di tutte le parti coinvolte.

Esempi calcolo del quinto dello stipendio

Facciamo due esempi, uno di calcolo del quinto dello stipendio solo sulla pensione di reversibilità e l’altro con le due pensioni cumulate assieme.Per comodità nei calcoli ipotizziamo che la pensione di reversibilità netta sia di 600 euro al mese, e quella percepita dal coniuge superstite sia invece di 1.000 euro netti mensili.

Esempio 1 – calcolo del quinto cedibile sulla sola pensione di reversibilità:

In questo caso il calcolo di un quinto cedibile sulla base di 600 euro netti (pensione di reversibilità al coniuge superstite), è pari a 120 euro al mese.
Pari alla rata mensile massima che può prevedere in questo caso il finanziamento.

Esempio 2 – calcolo di un quinto cedibile sulle due pensioni cumulate:

Ai 600 euro netti di prima vanno ora sommati i 1.000 euro di pensione netta (come da nostre ipotesi) di cui è titolare il coniuge superstite, per un totale di 1.600 euro su cui andare a calcolare l’importo di un quinto cedibile, che sarà in questo caso pari a 320 euro.

La rata mensile massima che può prevedere in questo caso il finanziamento è più alta, proporzionalmente maggiore sarà anche la somma si può ottenere in prestito e inferiore l’importo degli interessi applicati da dover restituire.

Cessione del Quinto con Pensione di Reversibilità: come fare per richiederla

Per richiedere un prestito di Cessione del Quinto della Pensione di Reversibilità, puoi rivolgerti presso una Società Finanziaria regolarmente iscritta al Nuovo Albo ex art 106 del Testo Unico Bancario.
Come la Siriofin S.p.A., iscritta al Nuovo Albo con il numero 225 (verifica tu stesso).

Oppure puoi recarti in banca.

Quali sono i 5 documenti che servono

Quando richiedi il tuo prestito di Cessione del Quinto tramite la pensione di reversibilità, ricorda di portare con te i pochi documenti necessari.
Questi servono a calcolare con esattezza il tuo preventivo e sono necessari per la richiesta da parte della finanziaria all’INPS, dell’importo esatto della tua quota cedibile.

I 5 documenti necessari che devi presentare sono:

  • Documento d’identità con validità di almeno 6 mesi residui e codice fiscale;
  • CUD, l’ultimo riferito all’anno precedente;
  • Cedolino della pensione;
  • Obis M.

La Siriofin S.p.A. è la Società Finanziaria di Roma con oltre 20 anni di esperienza nel prodotto Cessione del Quinto e Delega di pagamento.

Ha sede legale a Roma in zona Marconi e una filiale a Velletri, ma opera in tutta Italia grazie alla sua rete di Agenti in Attività Finanziaria presenti sull’intero territorio.

Puoi venirci a trovare in tutta sicurezza presso i nostri uffici, dietro appuntamento oppure contattarci al Numero Verde 800 929928 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.
Scrivici a: info@siriofin.it o compila la scheda richiesta preventivo online.

Copyright © 2013 Siriofin S.p.A.  •  All Rights Reserved  •  Credits by Trendata Srl