Sistema Bancario e Covid-19: misure di contenimento

sistema bancario e covid-19 la foto mostra una mapa dell'europa con un omino al centro e il logo di Siriofin Sociaetà Finanziaria di Roma

Sistema Bancario e Covid-19.
L’emergenza sanitaria da Coronavirus sta causando un grave arresto dell’economia a livello mondiale.
Il Covid 19 ha provocato importanti danni al tessuto produttivo delle Piccole e medie imprese, che ricordiamo essere la spina dorsale del nostro Paese.

A pagarne maggiormente sono le piccole e medie imprese e le famiglie.

Molte imprese sono state costrette a fermare temporaneamente la loro attività. Altre purtroppo hanno chiuso per sempre.
Le poche fortunate a cui è stato permesso di restare aperte, hanno comunque subito un enorme calo delle richieste.

Le famiglie, la cui capacità di spesa si è ridotta, le più fortunate, hanno dovuto fronteggiare l’emergenza attingendo dai loro risparmi privati, ritrovandosi con entrate ridotte o peggio nulle.

Commissione Europea – Covid 19 International update n. 6:

Il 30 Aprile la Commissione Europea ha finalmente varato un pacchetto di misure di intervento in merito al sistema bancario.
Misure ideate ad hoc per il periodo di emergenza sanitaria che stiamo vivendo e che sta avendo ripercussioni in tutti i settori.

La Commissione Europea lo comunica attraverso il Covid – 19: International update n. 6.
L’aggiornamento periodico sulle iniziative e le novità adottate a livello internazionale per combattere l’attuale emergenza sanitaria.

Tra le varie misure previste da questo intervento, si è parlato anche di Finanziamenti sotto forma di Cessione del Quinto.

Qual’è l’obiettivo che si vuole perseguire?

Obiettivo:

L’obiettivo di tale intervento in vista dei prossimi mesi, è quello di fare chiarezza, agevolare i finanziamenti alle famiglie italiane e alle imprese.

Quelle famiglie e imprese più colpite dall’emergenza Coronavirus che oggi, necessitano di essere finanziate in vista di una ripresa delle attività a partire dal 04 maggio 2020.

Perciò è chiaro che si cerca di intervenire anche nel comparto bancario per cercare di far risollevare le sorti dell’economia dei vari Paesi coinvolti dal Covid-19.
Lo scopo è quello di minimizzare il più possibile i danni.

Cosa comprende in sintesi – International update n. 6:

La Commissione Europea oltre ad avere definito delle nuove misure del sistema bancario, ha previsto anche una comunicazione interpretativa sui quadri contabili e prudenziali dell’UE, che noi abbiamo tradotto dall’Inglese all’Italiano.

Siriofin S.p.A. – Società Finanziaria – è regolamente iscritta al n° 225 del Nuovo Albo ex art. 106 del Testo Unico Bancario.
Da oltre 20 anni affianco ai suoi clienti per guidarli nella scelta della soluzione ideale ai loro fabbisogni finanziari.

Chiamaci al Numero Verde (da fisso e mobile) 800 929928
dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.
Oppure scrivici a: info@siriofin.it o compila il nostro form di contatto.

Capitale Umano in Azienda: ripartiamo da qui

Capitale umano in azienda, ripartimao da qui. la foto mostra diverse immagini con focus sul volto delle persone, lo sguardo e le mani incrociate di un team in azienda tese a simboleggiare l'attaccamento al lavoro di squadra e allor sforzo comune per raggiungere lo stesso obiettivo, ripartire assieme dopo il coronavirus.

Capitale Umano in Azienda: ripartiamo da qui . . .

“ Un uomo che lavora con le sue mani è un operaio; un uomo che lavora con le sue mani e il suo cervello è un artigiano, ma un uomo che lavora con le sue mani, il suo cervello e il suo cuore è un artista. ”

(cit. San Francesco d’Assisi).

Abbiamo voluto iniziare con questa bellissima citazione che racchiude l’essenza del nostro articolo di oggi.
L’importanza del capitale umano in azienda – delle persone – la vera risorsa distintiva.

Di quanto – oggi più che mai – è necessario tenerne conto per ripartire dopo l’emergenza Covid19 con rinnovato slancio.

Capitale Umano significato

Quando parliamo di “Capitale Umano” in azienda – ci si riferisce alle risorse umane che lavorano al suo interno – alle persone.

Ognuna di queste porta con sé un bagaglio di conoscenze, cultura e vissuto unico e prezioso.
Ciò che viene definito ” know how “.
Molte volte a dimenticarlo sono le stesse aziende.

Il capitale umano di ognuno di noi si forma negli anni, col proprio vissuto.
Perciò a influenzare tale bagaglio non sono solo gli studi, è la vita stessa nelle sue piccole e grandi sfide di ogni giorno.
A questo poi si aggiungono le persone che si ha la fortuna o la sfortuna d’incontrare nel proprio cammino. Le relazioni che instauriamo con loro e quanto di buono riusciamo a trarre da ciò.

La formazione del proprio capitale umano è un investimento costante, in termini di tempo e denaro.
Un processo continuo che accompagna sempre la vita di ognuno di noi.
Anche quando pensiamo di non aver imparato niente, in realtà lo abbiamo fatto. Aggiungendo inconsapevolemente un tassello nel mosaico.

Capitale umano in Azienda

Il capitale umano in azienda sono i suoi lavoratori, collaboratori e dipendenti. L’insieme delle relazioni instaurate con essi.

È soprattutto nelle situazioni difficili – come quella che stiamo vivendo – che viene alla luce come il fattore umano in un’azienda sia essenziale.
Essenziale ad affrontare gli ostacoli che si presentano.
Necessario a superare le sfide che si presentano e restare in carreggiata.

Si sente spesso che, quella del Coronavirus è una guerra che non si può sconfiggere da soli. Lo stesso vale per le aziende, travolte da questa.
Ognuno combatte la sua personale battaglia cercando di trovare un appiglio e continuare a esistere, a produrre, a fatturare.

Servono gli aiuti da parte dello stato, serve liquidità. Servono i mezzi necessari per andare avanti.
Soprattutto, serve un capitale umano motivato e affiatato.
Un team, una vera e propria squadra.

Tralasciare questo aspetto, può essere fatale oggi per le imprese.

L’emergenza sanitaria ha dato l’opportunità alle aziende di saldare il rapporto con i loro dipendenti.
Far capire di tenere veramente a loro e ripartire assieme, ripartire da qui.

Nel marketing vale la convinzione che un cliente che si è sempre trovato bene con un’azienda, senza mai avere problemi tenderà a “tornare a scegliere” nuovamente questa.
Un cliente perà è nel momento del bisogno che se gestito e supportato adeguatamente per risolvere la problematica, instaura con l’azienda un rapporto a lungo termine di fiducia.

È infatti facile mantenere un rapporto quando tutto va bene.
Ma è nei momenti di difficoltà che bisogna dimostrare di esserci.
Questo è in grado di cementificare le relazioni nel tempo e creare il rispetto reciproco.

Ripartiamo da qui !

Durante questo periodo in cui molti lavoratori sono stati costretti a casa, altri a lavorare nonostante la paura di contrarre il virus.

Quanti sono stati realmente ascoltati, compresi o valorizzati? Quanti resi partecipi delle difficili scelte che le aziende sono state costrette a prendere in queste settimane?

Quante hanno saputo davvero comunicare al loro team? O chiesto cosa fare per venire loro incontro, chiedendo in cambio maggiore flessibilità?
Essere trasparenti con i propri collaboratori non imporre loro alcune scelte.

Bene, è da qui che bisognerebbe ripartire dalle persone.

Un dipendente se motivato, ascoltato e fedele, ha un enorme valore.
Sarà disposto a porti la sua mano nel momento del bisogno.
A farsi portavoce dell’azienda, a impegnarsi perché questa raggiunga gli obiettivi auspicati.

Sarà disposto anche a delle piccole rinunce se vedrà umanità e sincerità dall’altra parte.
Continuerebbe a scegliere la sua azienda tra altre nel momento in cui se ne presentasse l’occasione.

Le aziende devono ricordare che i dipendenti sono i primi interlocutori che si interfacciano con i clienti.
Potenziali “ambassador” dell’azienda. Se così non fosse come si può sperare di essere credibili agli occhi del mercato?

Poter contare su di un team veramente affiatato e orientato a un obiettivo comune.
Un’impresa piccola o grande che sia, in grado di gratificare la sua forza lavoro – economicamente e non solo – renderla fiera di lei. È un’azienda che si vedrà ripagata nel lungo periodo di tutto ciò.

Oggi più che mai i lavoratori hanno bisogno di leader che stimano e non che temono o assecondano.
Per questo è necessario ripartire dal capitale umano in azienda.

Porre così le basi per una ripartenza con il giusto slancio, per fare davvero la differenza.
Ripartiamo assieme, ripartiamo dal Capitale umano in azienda.

La Siriofin S.p.A. Società Finanziaria da oltre 20 anni attena alle esigenza di tutti i suoi collaboratori e delle Famiglie italiane.
Si rivolge loro con i Prestiti di Cessione del Quinto dello Stipendio e della Pensione. A questi si aggiunge il Prodotto Finanziario della Delega di Pagamento.

Richiedi subito il tuo Preventivo di Prestito, scrivendoci a: info@siriofin.it oppure contattaci al Numero Verde 800 929928 sempre gratuito. O compilando il nostro form di contatto.

Inoltre possiamo riceverti anche presso i nostri uffici di Roma e Velletri, previo appuntamento, nell’osservanza dei vari DPCM che si sono susseguiti nelle ultime settimane in occasione dell’emergenza sanitaria del Coronavirus.

Truffe Finanziarie ai cittadini durante il Coronavirus

Truffe Finanziarie durante il coronavirus. la foto mostra un illustrazione di un braccio che fuoriesce da uno schermo per acchiappare del denaro e una carta di credito.

Le Truffe Finanziarie sono all’ordine del giorno.
In questo particolare periodo di emergenza sanitaria mondiale, il rischio di cadere vittima di esse è aumentato.

Lanciano l’allarme anche la Consob e Banca Italia.

Vedi anche il nostro articolo sulle “Truffe agli anziani ai tempi del Coronavirus”.

Opera di veri e propri “sciacalli” che approfittano dell’emergenza Covid 19.
Le persone oggi si trovano ad affrontare una situazione sconosciuta, nuovi stili di vita e di lavoro.
L’isolamento dai propri affetti e tutte le conseguenze psicologiche, economiche e sociali che esso comporta.
Si è tutti più vulnerabili e questo favorisce i maleintenzionati.

La costante nelle truffe finanziarie è sempre una: la perdita di tutto o gran parte del patrimonio investito che, di norma, è purtroppo difficilmente recuperabile dal malcapitato investitore”. (Fonte: Consob)

Truffe Finanziarie ai Tempi del Coronavirus: ecco quali sono

Esistono diverse tipologie di truffe finanziarie.

Oggi però vorremmo avvertirvi sulle Truffe Finanziarie più diffuse durante il Coronavirus.
Quelle cioè che sfruttano la situazione di maggiore vulnerabilità dei cittadini risparmiatori.

Tra le truffe finanziarie più conosciute, lo svolgimento di attività finanziaria da parte di soggetti privi dell’autorizzazione necessaria.

In questo caso è necessario assicurarsi sempre di chi si ha di fronte, richiedere il codice identificativo di iscrizione agli albi e verificare tramite il sito di Banca d’Italia.
Oltre al consiglio di leggere attentamente la documentazione da questi presentata.

Gli stessi intermediari finanziari e agenti in attività finanziaria nello svolgimento della loro attività professionale possono essere soggetti a truffa.

Le truffe alle finanziarie possono essere sventate attraverso ladeguata verifica, il controllo attento sull’dentità della persona che richiede un prestito, e la bontà delle sue intenzioni.

Nei casi sospetti gli intermediari finanziari sono tenuti a segnalare la cosa alle autorità competenti.

Altra tipologia di truffa finanziaria è quella dei falsi sms, o delle chiamate telefoniche fatte da persone che si celano dietro una falsa identità e con falsi intenti.

Ma ai tempi del Coronavirus in cui tutti o quasi si è costretti in casa, la minaccia di una Truffa Finanziaria è da ricercare soprattutto in rete.

Truffe Finanziarie on-line

Appaiono all’improvviso tramite annunci pop-up, banner o veri e propri siti internet creati all’occorrenza, alcuni di questi scovati e già oscurati.

Le principali truffe finanziarie che girano in rete durante il Coronavirus, riguardano:

  • Finte raccolte di fondi per l’emergenza Coronavirus con lo scopo di aiutare gli ospedali;
  • Raccolta di denaro per falsi crowdfunding;
  • False e-mail, messaggi in chat che sembrano inviate dalle banche, dalla posta, istituti previdenziali ecc…
  • Pubblicità ingannevole per l’offerta di investimenti facili e vantaggiosi, come le criptovalute;
  • oppure Titoli di credito fantasma, che si celano dietro false società che vengono pubblicizzate on-line impegnate in qualche modo con l’emergenza sanitaria in corso, nella fase di produzione o ricerca ad esempio.

Anche in tutti questi casi di truffe finanziarie on-line, il consiglio è di prestare la massima attenzione.
Non prendere decisioni avventate e non cliccare su alcun link sospetto.
Evitate di lasciare i vostri dati personali sensibili, modificare o rilasciare pin, codici e altre informazioni similari se non ne siete davvero sicuri.

Lista dei siti segnalati per truffa finanziaria

Scopri la lista dei siti segnalati da:
Fca, Cssf (Commission de Surveillance), Fsma, Cnmv (Comision Nacional del Mercado de Valores), Finansinspektionen, Cmvm, Finma (Autorità Federale di Vigilanza sui Mercati), Sfc (Send From China), Fma, Fma Liechtenstein, Fma New Zealand, Amf e Acpr.

Presente nell’ Area pubblica, sotto pubblicazioni-news letter.

Se hai bisogno di un Prestito Veloce e Sicuro, rivolgiti a chi come noi della Siriofin S.p.A. – Società Finanziaria – è regolamente iscritta al n° 225 del Nuovo Albo ex art. 106 del Testo Unico Bancario.
Da oltre 20 anni affianco ai suoi clienti per guidarli nella scelta della soluzione ideale ai loro fabbisogni finanziari.
Chiamaci al Numero Verde (da fisso e mobile) 800929928
dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.
Oppure scrivici a: info@siriofin.it o compila il nostro form di contatto.